Che cos'è questo blog?

Per le mamme ma non solo.

Per chi ha bisogno di sentirsi in (pessima) compagnia.

Per sfogarsi.

Per sapere che alla fine, se così tante si lamentano, magari non siamo noi che non andiamo bene, ma forse ce l'hanno raccontata un po' troppo grossa all'inizio.

Come quando ti raccontano del principe azzurro e poi, quando ci vivi assieme, lo strozzeresti un giorno si e un giorno anche sto principe azzurro.

Allo stesso modo ci hanno infocchettato la storia della maternità con cuoricini e angioletti, ma quando ti ci ritrovi tutto questo straripare d'amore e sintonia tu non lo vedi, e ti senti sbagliata.

Non sei sbagliata. Sei una pessima_mamma in ottima_compagnia.


giovedì 26 aprile 2012

Tanto per

restare in tema.

Quella piccola strega futura igienista dentale che va all'asilo con la quattrenne, le ha detto che è brutta e slavata.

Alla mia bambina. Alla mia piccola norvegese, alla mia meravigliosa principessa dei ghiacci.

Ieri sera nel lettino, pianti lacrime e dolor, e mamma che minimizzava meditando bieche ritorsioni contro la co-quattrenne.

Ovviamente stamattina già tutto passato, le due son tornate amicone,
ma la mamma ancora rivede quei lacrimoni, e diffida, e cova rancore.

La domanda di oggi è:
esiste un momento, o un modo, in cui si possa smettere di proiettare se stessi sui figli? A vedere loro come persone complete e coerenti, e non come emanazioni di noi stesse?

Quando si smette di dire (che sarebbe il meno) e di pensare (che è più dura) _ho freddo, mettiti la felpa?

Quand'è che se loro cadono non fa più male a noi?

Quand'è che se qualcuno li ferisce ci passa la voglia di passargli sopra con la macchina?

11 commenti:

dabogirl ha detto...

uso la nota tecnica di mamma per togliere il cerotto (ovvero, tutto d'un botto,portando via anche la crosta):

MAI

nel bene e nel male, anche (e soprattutto) quando pensiamo di star agendo o pensando solo "per il loro bene"

e d'altro canto va bene così, ci siamo passate tutte.

Ora, sto guardando i treni per venir su a spiaccicare con un mattarello quella simpatica burlescatora aspirante "michelle obama al bagaglino", che non avrà mai un briciolo della beltà (davvero spettacolare, chi l'ha vista lo sa) e del savoir faire, humour e intelligenza dell'infanta.

dabogirl ha detto...

uso la nota tecnica di mamma per togliere il cerotto (ovvero, tutto d'un botto,portando via anche la crosta):

MAI

nel bene e nel male, anche (e soprattutto) quando pensiamo di star agendo o pensando solo "per il loro bene"

e d'altro canto va bene così, ci siamo passate tutte.

Ora, sto guardando i treni per venir su a spiaccicare con un mattarello quella simpatica burlescatora aspirante "michelle obama al bagaglino", che non avrà mai un briciolo della beltà (davvero spettacolare, chi l'ha vista lo sa) e del savoir faire, humour e intelligenza dell'infanta.

chi ha detto...

io credo mai. è nel DNA di una mamma preoccuparsi dei propri figli per sempre, nella buona e nella cattiva sorte, è un contratto scritto col sangue e partorito con dolore.
sei grande, seavessi!!!
un abbraccio
chi

Elena ha detto...

Seavessi, meglio che non passi MAI che non che ci venga MAI.

Cioè: la figlia versa lacrimoni perchè una coetanea l'ha presa in giro e noi minimizziamo, pensando che in fondo "è roba da bambini, poi le passa".

Seavessi ha detto...

@dabo, cara, sai che io sono buona insaid. Ahimè, po' esse che l'invito della strupida al compleanno della quattrenne vada perso. Succede.

@chi, ma per te è un fatto innato o culturale? Detto di brutto, siamo mammeitaliane? no perchè mi è capitato di vedere teen mom (sì, lo so, lo so), che c'è pieno di mamme che se ne strabattono.

@elena, giusto. Però. Minimizzare tocca minimizzare per forsa. io ho minimizzato dicendo chettefrega quella è ignorante come una zappa (ah, come minimizzo io....). Non puoi nemmeno fargli vedere quanto ti girano, perché il rischio è che poi non si confidino più.
Stiamo dicendo, più o meno tutte, una cosa tipo "sorridi, abbraccia e medita vendetta futura". Che va benissimo,perlomeno è molto sincero, ma... beh, qui vorrei una psycho. speriamo che passi.

chi ha detto...

a dirla tutta, cara seavessi, ci sono anche tantissime mammeitaliane che se ne strasbattono... secondo me è una questione innata... comunque... meglio così, che l'esatto opposto, come dice elena!!!

PdC ha detto...

Anch'io guardo ogni tanto teen mum, ma il fatto che abbiano la metà dei nostri anni è sufficiente forse a giustificare che abbiano, come dire?, altre priorità.
Secondo me, come già detto, l'istinto della leonessa col cucciolo non passa mai.
Solamente, col passare del tempo, va veicolato in maniera meno "mammesca". Te ne accorgi quando li vuoi accompagnare a scuola e ti dicono "vado da solo". Sigh!

Seavessi ha detto...

@Pdc, lo vedi chemi spiego malissimo. Io non ce l'avevo con le ragazzine, ma con le... teen nonne? Quelle, mi scioccano... va beh, programma ad alto contenuto XD

oooops ha detto...

Secondo me non passa mai, ma bisogna assolutamente cercare di ascoltare i propri bimbi senza trasferire le aspettative e speranze di mondo perfetto per loro. Lo sappiamo bene che non è perfetto, il mondo. La bimba quattrenne non sa nemmeno che vuol dire slavata e che peraltro non è neanche così male esserlo, ha sentito certamente la madre che in un momento di simpatia avrà fatto sto commento. Lei la guarderei male male ad ogni occasione...è vero pure che fare un commento così non è proprio una cattiveria seria, non puoi pensare che finisce in lacrimoni....e invece. Riassumendo mi sembra che parlare con i propri bimbi delle cose che capitano, cercando di guardarle da altri punti di vista (tipo barbie pure è slavata, non è bella barbie???? Me sa che la tua amica quattrenne non ha mai visto una barbie.....Vabbè se le barbie non esistono più perdonatemi, mia figlia ha 15 mesi) o minimizzare insomma covare vendetta senza darlo a vedere. Quando mi succederà spero che il rossore delle guance non mi tradirà.

PdC ha detto...

Vabbe, dai, mica si può sempre guardare la Corazzata Potemkin, un po' di svago sul divano...
Vedi che ci siamo capite, le TeenMum le giustifico, le TeenGrandMa spesso urtano anche me, che sia anche merito loro se le figliole si sono riprodotte anzitempo??

sfollicolatamente ha detto...

Si, ma questa da dove l'ha imparata la parola slavata? mpf
Anch'io sospetto che la risposta sia mai. E agigungo che quando G ha fatto le vaccinazioni, sono stata bravissima...